Sito Italiano
English Site
B&B Tellaro di Lerici La Spezia

Dove siamo : Fiascherino Lerici

Fiascherino è una zona residenziale che si trova lungo l'omonima strada che collega Lerici a Tellaro. E' meta turistica per tutti coloro che amano la pace e la serenità dei luoghi tipicamente liguri: Fiascherino è infatti immersa nel verde degli ulivi e della macchia mediterranea, e affacciata incantevolmente sul mare. Il nome trae origine dalla zona in cui secoli e secoli fa era preminente, oltre alla pesca, la lavorazione nella terra ferma del lino ("frascar il lino") grazie alle copiose acque di sorgente provenienti dal retrostante parco naturale di Montemarcello.

Via auto
Provenendo da Parma o da Genova: uscire al casello di La Spezia. A circa tre kilometri dall'uscita del casello, seguire l'indicazione per Lerici. Una volta giunti a Lerici (circa sette kilometri) proseguire per Fiascherino-Tellaro (circa tre kilometri).
Provenendo dalla Toscana: uscire al casello di Sarzana. Seguire l'indicazione per Lerici. Una volta giunti a Lerici proseguire per Fiascherino-Tellaro.

Via aereo
Aeroporto di Pisa: distanza in auto circa 78 Km

Via mare
Provenendo da La Spezia: durante il periodo estivo dal 3 Giugno al 5 di Settembre è disponibile un servizio di vaporetti dalla passeggiata Morin a La Spezia fino alla Marina di Tellaro.

Liguria

E' la Liguria una terra leggiadra
il sasso ardente , l'argilla pulita,
s'avvivano di pampini al sole.
E' gigante l'ulivo. A primavera
appar dovunque la mimosa effimera.
Ombra e sole s'alternano
per quelle fondi valli
che si celano al mare,
per le vie lastricate
che vanno in su, fra campi di rose,
pozzi e terre spaccate,
costeggiando poderi e vigne chiuse.
In quell'arida terra il sole striscia
sulle pietre come un serpe.
Il mare in certi giorni
E' un giardino fiorito.
Reca messaggi il vento.
Venere torna a nascere
ai soffi del maestrale.
O chiese di Liguria, come navi
disposte a esser varate!
O aperti ai venti e all'onde
liguri cimiteri!
Una rosea tristezza vi colora
quando di sera, simile ad un fiore
che marcisce, la grande luce
si va sfacendo e muore.

Vincenzo Cardarelli, 1936
Tellaro Lerici (La Spezia)